Il caldo e i turisti

Il caldo non può giustificare i tuffi dei turisti nelle fontane del Centro.

Nelle prime due settimane di luglio sono state sanzionate 15 persone. Le multe non bastano: cosa fare?

“Potrebbe essere lanciata un’iniziativa volta a educare i turisti che arrivano a Roma – ha dichiarato Aacs a Repubblica il 18 luglio – attraverso cartelli e indicazioni già dagli aeroporti, dai porti, dalle stazioni, lungo le autostrade, ma anche negli hotel e nei b&b. Gli stessi titolari delle strutture alberghiere e turistiche potrebbero fornire indicazioni a tal senso a chi alloggia nelle stanze o negli appartamenti”.

Leggi altre notizie

Fiori dall’asfalto

Prima le modifiche, poi la presentazione in Giunta. Nuovo passo avanti per la realizzazione del giardino sopra al parcheggio di via Giulia, da anni in attesa di diventare realtà.

Santi e dissestati

Manutenzione. Sembra essere la nuova parola d’ordine della città: per linee tramviarie, metro, ponti, viabilità, edifici. Tutto, tranne le strade e stradine del Centro dove i sanpietrini proseguono lentamente nel loro processo di dissesto.

Una goccia nel mangia&bevi

Via dei Barbieri, Rione Sant'Eustachio. Una piccola strada che da via Monte della Farina e dal dedalo interno del rione sfocia su largo Argentina e sull’Area Sacra. Una stradina silenziosa dove si trova l’ingresso degli artisti al Teatro Argentina e che purtroppo non è stata graziata dalla presenza dei tavolini.

Il cuore che accoglie

Chissà quante volte passando per piazza Sant’Eustachio, molti si saranno chiesti “e tutte queste persone in fila? E i tavoli dentro la chiesa?”