Pantheon vittima di vandali

Hanno dovuto lavorare non poco le restauratrici impegnate a cancellare con strumenti laser la scritta “aliens exist” tracciata su un muro del Pantheon il 15 luglio.

L’intervento è stato effettuato cinque giorni dopo. L’ignoto vandalo, in pochi minuti e in pieno giorno, aveva scambiato le pareti del monumento per una lavagna vileda. Senza che nessuno sia intervenuto: in piazza della Rotonda non c’è più il presidio dell’Esercito né dei carabinieri. Della Polizia Locale, nessuna traccia. Sulle telecamere di sorveglianza non si hanno notizie. Ad accorgersi della scritta sono stati alcuni abitanti. Il gesto è grave e la mancanza di controlli assordante, ma tutto questo non sia giustificazione per nuove tentazioni di cancellate intorno al monumento. (aacs)

Leggi altre notizie

Fiori dall’asfalto

Prima le modifiche, poi la presentazione in Giunta. Nuovo passo avanti per la realizzazione del giardino sopra al parcheggio di via Giulia, da anni in attesa di diventare realtà.

Santi e dissestati

Manutenzione. Sembra essere la nuova parola d’ordine della città: per linee tramviarie, metro, ponti, viabilità, edifici. Tutto, tranne le strade e stradine del Centro dove i sanpietrini proseguono lentamente nel loro processo di dissesto.

Una goccia nel mangia&bevi

Via dei Barbieri, Rione Sant'Eustachio. Una piccola strada che da via Monte della Farina e dal dedalo interno del rione sfocia su largo Argentina e sull’Area Sacra. Una stradina silenziosa dove si trova l’ingresso degli artisti al Teatro Argentina e che purtroppo non è stata graziata dalla presenza dei tavolini.

Il cuore che accoglie

Chissà quante volte passando per piazza Sant’Eustachio, molti si saranno chiesti “e tutte queste persone in fila? E i tavoli dentro la chiesa?”