Luci della Befana

Strano, forse, parlare di festa della Befana con 30 gradi all’ombra e la quasi certezza di un autunno che non ridurrà le temperature nel passaggio all’inverno. Dal punto di vista burocratico, tuttavia, il tema è attuale in questi mesi, perché l’Amministrazione ha fatto un passo avanti in vista dell’edizione 2022/2023.
E’ dall’inverno 2014 che non si accendono più le luci della Befana a piazza Navona, quando il Tar respinse un ricorso degli operatori contro l’operazione di trasparenza amministrativa voluta dalla Giunta Marino. L’obiettivo era ridurre le postazioni e metterle a concorso. Le edizioni successive furono un flop, anche se non mancarono belle iniziative alternative come la rievocazione del cammino dei Re Magi con una emozionante sfilata a cavallo. Pandemia e lockdown hanno infine azzerato la manifestazione. Ora l’annuncio dell’attuale Giunta capitolina che verrà consentito agli operatori interessati, in particolare artigiani e “presepari”, di partecipare ad una selezione per occupare le tante postazioni vuote. Primo passo, in attesa dei successivi. (aacs)

Leggi altre notizie

E la domenica si studia al museo

Si può studiare al museo in un'aula aperta anche la domenica? Ora si può, con il primo esperimento avviato a Palazzo Braschi.

Tva, e ora il dibattito

Per il momento è una sigla e un progetto. Se diventerà anche una infrastruttura reale lo dirà il tempo. Ora è la fase del dibattito pubblico.

L’Otto, di nuovo

E' ripreso a gennaio il cantiere per la sostituzione dei binari lungo il tram 8. Dal lungo cantiere avviato nel 2022 era rimasto fuori qualcosa: Ponte Garibaldi.

Premio Aacs di Roma edizione 2023

Lo scorso 13 dicembre si è svolta la 25esima edizione del Premio Aacs di Roma. Un'edizione speciale che ha visto anche il varo di una nuova iniziativa.